Operai contestano Ilva, bloccano i camion aziendali e chiedono aiuto ai tarantini

Comunicato

PeaceLink ha ricevuto informazioni sulla mobilitazione in atto ai cancelli dell’Ilva, informazioni che desidera condividere con le testate giornalistiche.

Il questo momento il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti sta bloccando i mezzi Ilva in ingresso e uscita dallo stabilimento alla portineria C (strada da Tamburi a Statte) e chiede solidarietà alla cittadinanza. “Gli operai non devono bloccare la città ma devono bloccare l’azienda e la produzione. Chi sta bloccando invece la statale Appia sono capi e impiegati alle dipendenze di Riva mentre invece noi operai stiamo bloccando la portineria C perché stanchi delle bugie e dei giochetti del padron Riva con i sindacati. Oggi abbiamo convinto i lavoratori a rimuovere un blocco stadale. Adesso siamo al Varco C e abbiamo già bloccato i camion in entrate e uscita. Chiediamo la solidarietà della città. Rimerremo a oltranza. Venite ad aiutarci, siamo già cinquecento”.
Ce lo comunicano per telefono Cataldo Ranieri e Massimo Battista del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti.

Cataldo Ranieri – operaio Ilva (cell.3478605836)
Massimo Battista – operaio Ilva (cell.3382567801)

PeaceLink dichiara solidarietà al Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti. La lotta per una città libera dai veleni ha bisogno di questi lavoratori. Tutta la città dovrebbe unirsi a loro. Uniti vinceremo.

2 comments for “Operai contestano Ilva, bloccano i camion aziendali e chiedono aiuto ai tarantini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *